Rivolte I

Ottobre 2016

Rivolte nasce da un’esigenza di comprendere la mia terra di origine.

Dopo essermi allontanata per studiare fotografia a Firenze, in ogni mio ritorno

alle mie origini nutrivo un contrasto interiore.

Da un lato l’amore per la libertà che essa scatenava nella mia mente,

dall’altro l’impossibilità oggettiva di poter dar sfogo alla mia arte.

Nasce perciò questo progetto autobiografico che parla di una

immigrazione oggettiva del giovane in cerca di fortuna,

ricordando i fatti storici, quando Il Regno delle Due Sicilie fu invaso nel 1860

ed occupato militarmente, senza dichiarazione di guerra,

dal regno piemontese dei Savoia.

Tutto il patrimonio monetario fu rapinato dalle casse dello Stato delle Due Sicilie

e perfino i macchinari delle fabbriche napoletane furono portati al Nord

dove in seguito sorsero le industrie.

E così…giungemmo in America, a centinaia su centinaia di migliaia,

fino a quando non fummo più di quattro milioni.

A distanza di anni il destino di un giovane non è tanto differente…